Accedi al sito
Serve aiuto?

L'ALIMENTAZIONE DELLA CAVIA

DIETA QUOTIDIANA:

- Fieno di ottima qualità (senza polverosità nè frammenti eccessivamente spessi, conservato in luogo fresco e asciutto) di prato polifita: ricco di fibra, permette una buona peristalsi intestinale, permette lo sviluppo di batteri buoni a discapito di quelli dannosi e viene a lungo masticato, favorendo un corretto consumo dei denti.

- Verdure: radicchio, cicoria, coste, sedano, finocchio, broccoli, carota, bietola, spinaci, cavolo, insalata..: vanno somministrate fresche e ben lavate, a temperatura ambiente (mai appena tirate fuori dal frigorifero). La varietà permette alla dieta di essere bilanciata ma ogni verdura nuova va inserita in modo graduale, per evitare problemi gastroenterici.

- Frutta: può essere somministrata tutti i giorni, ma in piccole quantità. Da prediligere è l'arancia, ricca in vitamina C. Ottimale è somministrare le bucce della mela, perchè sono la parte più fibrosa, adatta all'intestino di questi roditori. Quantità eccessive di frutta, ricca di zuccheri e povera in fibra, possono causare fermentazioni anomale, per cui la frutta va sempre somministrata con moderazione.

- Vitamina C : va offerto quotidianamente un alimento ricco di vitamina C, perchè la cavia non è in grado di sintetizzarla autonomamente. La vitamina C è presente in: peperoni (specie quelli rossi), prezzemolo, spinaci, arance, cavolfiori (questi ultimi però, essendo ricchi di ossalati, possono favorire la formazione di calcoli urinari, per cui non vanno somministrati in dosi eccessive). Se la cavia non mangia sufficienti vegetali di quelli sopra menzionati, è importante somministrare la vitamina C alla dose di 10-30 mg/kg, direttamente per os (trattandosi di una vitamina molto labile e sensibile alla luce e al calore, si degrada facilmente se viene addizionata nell'abbeveratoio o integrata nel mangime) , E' molto importante integrare la dieta con gocce di vitamina C per os soprattutto in caviette debilitate, malate o gravide.

- Pellet: Il pellet non rappresenta il primo alimento nella dieta di una cavia, ma è da considerare come fosse il dessert, Non va lasciato ad libitum, ma è sufficiente presentarle uno o due cucchiai al giorno. E' importante comprare pellet di buona qualità, a base di fieno pressato, che non contenga assoltamente cereali o sottoprodotti vegetali.

 

NON SOMMINISTRARE MAI:

- Semi e granaglie

- Biscotti, fette biscottate, crackers, grissini e dolci in genere

- Cioccolato

- Snack per roditori a base di yogurt, cereali e quant'altro

- Parti verdi del pomodoro, della melanzana e della patata

- Avocado