Accedi al sito
Serve aiuto?

L'OBESITA' DEL GATTO

L'obesità viene definita come un accumulo di quantità eccessive di grasso corporeo (Bray, 1999). I gatti vengono definiti "sovrappeso" e "obesi" quando il loro peso corporeo è superiore, rispettivamente, del 10% e del 20% rispetto al peso corporeo ottimale.

Questi alcuni tra i fattori che possono incidere sullo sviluppo di questa condizione:

  • La dieta: sicuramente importante è la quantità del cibo somministrato, ma anche la qualità può predisporre a questa condizione, non solo perchè il livello di grassi, e quindi di energia, può variare da un alimento all'altro, ma anche perchè l'aumento dell'appetibilità può a certi livelli superare il normale controllo dell'appetito del gatto e portarlo a sovralimentarsi.
  • Il rapporto con il proprietario: l'importanza del gioco, e quindi dell'attività fisica, viene talvolta trascurata dal proprietario, tranne che nei primissimi anni di vita. Inoltre la sovralimentazione talvolta è determinata da un aumento delle quantità offerte o dall'utilizzo di cibo come ricompensa: il gatto imparerà rapidamente che miagolando e facendo le fusa otterrà una ricompensa in cibo, e così ripeterà l'esperienza gratificante più volte al giorno, indipendentemente dal suo reale bisogno di alimentarsi.
  • La sterilizzazione: la sterilizzazione può essere un fattore predisponente all'aumento di peso per due principali motivi, la diminuzione dell'attività fisisca e l'incremento dell'assunzione di cibo. Quest'ultimo è in relazione a delle modificazioni metaboliche, probabilmente secondarie alle specifiche modificazioni ormonali che avvengono negli animali sottoposti a questo intervento. Per l'animale sterilizzato esistono delle linee alimentari specifiche che riducono il rischio di obesità e favoriscono il mantenimento del peso forma.
  • L'età: è importante ricordare che la prevalenza dell'obesità è massima in gatti di età compresa fra 5 e 11 anni. Ciò significa che è di fondamentale importanza impostare una corretta gestione alimentare entro i primi anni di vita.

L'obesità può predisporre a molte patologie, anche gravi, quali patologie osteoarticolari, diabete mellito, problemi cardiorespiratori, costipazione, dermatosi, e comporta maggiori rischi anestesiologici.

E' possibile impostare dei programmi individuali specifici per la perdita di peso, sotto la supervisione del Medico Veterinario.